martedì 31 maggio 2011

Forum, chiarimenti e consulenza gratuita su tematiche di diritto penale.

Da oggi ildirittopenale.blogspot.com inaugura, con la collaborazione dell'amico Filippo Lombardi, uno spazio aperto per gli studenti di giurisprudenza e per chiunque sia interessato al diritto penale, dove confrontarsi sulle tematiche più rilevanti del diritto penale e dove chiedere chiarimenti e consulenza in merito a problematiche di studio e personali che abbiano a che fare con la materia penale.
Per formulare i quesiti e fornire le risposte verrà utilizzato il sistema di commenti (aperto a tutti) relativo a questo post.

21 commenti:

  1. In tema di elemento psicologico nell'omicidio preterintenzionale, qual'è l'orientamento prevalente in dottrina ed in Giurispr.?

    RispondiElimina
  2. Anche se riemerge talora in alcune pronunce l’antica teoria che configura la preterintenzione come dolo misto a colpa (cfr. Cass., Sez. 5, 11 dicembre 1992, P.M. in proc. Bonalda), la recente giurisprudenza della Corte è largamente prevalente nel senso che la struttura dell’omicidio preterintenzionale è connotata da una condotta dolosa, avente ad oggetto il compimento di atti diretti a percuotere o a ferire, e da un evento più grave non voluto (ossia la morte del soggetto passivo), legato eziologicamente, in progressione causale, all’azione lesiva dell’incolumità personale. Sull'argomento vedi sul blog:
    http://ildirittopenale.blogspot.com/2010/11/sul-criterio-distintivo-tra-omicidio.html

    RispondiElimina
  3. Ad Anonimo. Ti sottolineo le 3 visioni che si sono succedute negli anni.
    Originariamente si pensava a dolo+ responsabilità oggettiva. Dolo per quanto riguarda la condotta volta a percuotere o ledere, resp oggett per quanto concerne l'evento più grave prodotto. Dato che la responsabilità oggettiva, pur non essendo espunta dall'ordinamento, deve essere limata attraverso il ricorso all'elemento minimo della colpa, si è passati a DOLO+COLPA. Ma questa visione comportava un problema: quando si parla di colpa si parla di struttura normativa (violazione di regola precauzionale, che porta ad un evento previsto come reato). La domanda allora era: dov'è la regola precauzionale (cioè la regola di diligenza da rispettare)? Alcuni dicevano che bisognava presumerla. Ma quando si parla di presunzione si parla sostanzialmente di responsabilità oggettiva, e quindi è stata scartata la tesi. Altri allora dicevano: la norma di diligenza si trova nelle norme che puniscono lesioni e percosse. Ma Autori come Fiandaca sottolineano come questo sia paradossale, in quanto bisognerebbe ammettere che l'ordinamento dica qualcosa come "Non ledere e non percuotere, ma se decidi di farlo, fallo bene senza sconfinare nell'omicidio". Questo paradosso ha portato all'esclusione della seconda tesi prospettata (cioè dolo+colpa). Si è passati ad una TERZA TESI: dolo misto a prevedibilità/previsione dell'evento. Ci sarà omicidio preterintenzionale solo quando il soggetto agente, nel mentre lede o percuote, sa che il suo comportamento, stanti le caratteristiche oggettive dell'azione, o le caratteristiche soggettive del soggetto passivo, può condurre alla morte. Ad es. soggetto emofiliaco, cardiopatico, anziano, bambino ecc.... Spero di aver ulteriormente chiarito le idee. Ovviamente tutto il discorso vale anche per l'aborto preterintenzionale.

    RispondiElimina
  4. Era l'unico modo, attraverso un riferimento alla colpevolezza, per legittimare la figura del reato preterintenzionale alla luce dell'art. 27 Cost. (il dolo misto a colpa, invece,tradiva troppo la lettera della norma che non fa alcun riferimento alla colpa)

    RispondiElimina
  5. Buongiorno a tutti ,avrei una domanda da porre:
    in quali cirostanze la polizia giudiziaria o il PM può richiedere ad un provider di servizi Internet i log dei server?
    Perchè ciò avvenga è necessario decreto motivato del PmMin fase di indagine preliminare (notizia di reato formata) oppure è possibile ottenere questi documenti anche nel corso di indagini pre procedimentali (notizia di reato non ancora presente)?

    Il dubbio mi è venuto leggendo questo testo :

    p.182
    http://books.google.com/books?id=JiPnPhNR0TUC&pg=PA182&lpg=PA182&dq=indagini+pre+procedimentali&source=bl&ots=UdnZx1mTX6&sig=f431jn0HjIgWb8n4vZNQZbuPlb8&hl=it&ei=Vp5vTsDEOdCLhQf6iZnMCQ&sa=X&oi=book_result&ct=result&resnum=3&ved=0CCgQ6AEwAg#v=onepage&q=indagini%20pre%20procedimentali&f=false

    Grazie a tutti!

    RispondiElimina
  6. Che differenza c'è tra la prescrizione che interviene nella fase delle indagini preliminari (richiesta di archiviazione per prescrizione) e prescrizione al termine o durante il dibattimento (dopo il rinvio a giudizio e il processo)? Che margini di risarcimento hanno le due fattispecie? In un eventuale secondo grado, ci si può avvalere della prescrizione rinunciata al primo?
    Vi ringrazio per l'attenzione.

    RispondiElimina
  7. per favore avete un parere sulla senconda traccia di penale?????????? grazie

    RispondiElimina
  8. il mio ragazzo è stato condannato a due anni e otto mesi a Giugno 2011 per l'articolo 110 c.p e 73 c.1 biss lett.A, vorrei sapere se è possibile ottenere l'anticipazione della camera di consiglio per vedere la sospensione della pena o se sia possibile sostituire i domiciliari con lavori socialmente utili. inoltre vorrei sapere se posso andare a trovarlo anche se i domiciliari prevedono che solo famigliari e congiunti possono comunicare con lui!
    grazie in anticipo per la risposta

    RispondiElimina
  9. Salve,
    vorrei domandarle se una querela effettuata da un genitore a tutela del figlio,ormai maggiorenne in data della querela...
    per richiesta di revoca della condizionale riguardante una sentenza divenuta irrevocabile per un C.P.P. 570 COMMA 2
    può essere accolta oppure , come penso risulti con un vizio di forma dovuto al termine della patria podestà del genitore querelante del figlio ormai maggiorenne.
    A mio avviso, sarebbe il figlio maggiorenne che potrebbe avanzare una causa di risarcimento però in sede civile, visto l'art. c.p.p. 570 comma due,
    per il codice penale raggiunta la maggiore età, il fatto non sussite.
    Ringraziandola anticipatamente,
    potrebbe informarmi in merito, al quesito esposto.
    Magari approfondendo l'oggetto... con il supporto del vostro studio legale di diritto penale ,potrei sporgere a mia volta una contro querela nei confronti del genitore querelante per falso in atti di ufficio, danni morali, danni psicologici o quanto meglio lei possa indicarmi.
    Restando in attesa delle sue indicazioni colgo l'occasione per porgere distinti saluti

    RispondiElimina
  10. buongiorno sono italiana vorrei una consulenza su un fatto accaduto in belgio.
    stavo in aeroporto, ho visto un ipad incustodito e l'ho preso, stupidamente, dopo poco è arrivata la polizia e mi ha chiesto di seguirli mi hanno chiesto dell'ipad.... io ho detto subito la verità.... dopo avermi fatto tutte le foto segnaletiche e impronte mi hanno rilasciato. io non so quali saranno le conseguenze.. mi potete aiutare

    RispondiElimina
  11. Buongiorno,
    vorrei chiedere come si può risolvere una tale situazione. Cosa si può fare nel caso in cui un'attività professionale in regola abbia sede in locali in affitto abusivi? E se il proprietario dei locali, mostrandosi sin da subito apparenetemnete disposto a sfruttare i vari condoni che sono stati concessi negli anni, non ha mosso un dito per mettere in regola i locali?
    In caso di denuncia da parte del professionista, cosa rischia il professionista e cosa rischia l'affittuario inadempiente?

    Premetto che il professionista in questione non può di fatto lasciare i locali in cui ha sede la sua attività perché la spesa per il trasferimento comporterebbe la chiusura dell'attività stessa.

    Ringrazio anticipatamente
    Cordiali Saluti

    RispondiElimina
  12. Buonasera,
    ho un quesito da porre in materia di diritto penale per una persona che è stata arrestata con l'accusa di furto e furto aggravato (624 c.p. e 625 comma 2 c.p.). Questa persona è stata arrestata il 7 Settembre 2012 e ancora non è stato processato.

    - E' vero che il detenuto deve essere rilasciato a piede libero dopo 6 mesi se non viene processato? Sono effettivamente 6 mesi la scadenza del termine per la custodia preventiva?

    - Il giudice può revocare questo diritto?

    - Può esserci qualche sorpresa l'8 marzo? (passati i sei mesi)

    Grazie mille e buon lavoro.

    RispondiElimina
  13. come chiedo al pm l'esecuzione di una sentnza di condanna emessa dalla corte di appello. premesso che credo che la sentenza non sia stata eseguita d'ufficio in quanto prevedeva il pagamento di una somma, o in alternativa una pena detentiva non sottoponibile a condizionale?

    RispondiElimina
  14. Cosa succede se il giudice del riesame deposita il dispositivo, ma dopo 15 giorni non ha ancora depositato le motivazioni?

    RispondiElimina
  15. Buona sera,
    sono proprietario di una Tabaccheria e persona offesa in un procedimento per reato di cui agli artt.110 e 628 c.p.
    Posto l'obbligo di notificazione all'imputato ed alla persona offesa dell'avviso di fissazione dell'udienza preliminare.
    E' da considerarsi giusto e corretto che ad entrambe le parti venga consegnata una fotocopia dell'avviso in cui compare la residenza o il domicilio della persona offesa, mettendo così a conoscenza l'imputato (un pregiudicato)dell'indirizzo dell'abitazione di chi lo farà probabilmente condannare? Non è questa una procedura in violazione della privacy e della sicurezza dei cittadini onesti e delle loro famiglie?
    (Non siete riusciti a rapinarli? prego andate a prenderveli direttamente a casa loro, questo è l'indirizzo... e se volete vendicarvi personalmente o tramite terzi perchè hanno presento denuncia di furto... eccovi serviti).
    Mi si scusi l'esposizione colorita ma è venuta fuori così.
    E' giusta quindi la procedura? Se non lo è, cosa si può fare oltre cambiare casa? Una azione risarcitoria nei confronti della cancelleria?
    Grazie

    RispondiElimina
  16. Buona sera, per quanto riguarda la configurabilità del tentativo di rapina impropria in caso di mancata sottrazione della res,in particolare vorrei sapere cosa ne pensate in merito alla decisione delle sezioni unite nonchè alle ragioni politico criminali.
    Grazie

    RispondiElimina
  17. tema della regolarità della morfologia dattiloscopica la qualità del frammento e essenziale ?

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  19. Ragazzi una domanda breve e concisa: "imputato" lo si diventa nel momento della richiesta di rinvio a giudizio come recita l'articolo 60 del c.p.p. o è un iter che parte dalla richiesta del Pm con la formulazione della richiesta di rinvio a giudizio e trae espletamento con l'avviso-messa a conoscenza all'indagato di questo carico ? ( Faccio questa domanda solo a chi veramente competente ) Grazie

    RispondiElimina
  20. Salve, è possibile sapere se accettate Guest Post sul vostro sito?

    RispondiElimina
  21. Buongiorno, avendo denuciato una persona per violazione di domicilio in seguito ad uno sfratto (si era reintrodotto in casa) posso rimettere la querela ? Grazie

    RispondiElimina